Sito non responsive? Google ti penalizza

Sito non responsive? Google ti penalizza

Google continua da tempo a parlarci dell’importanza di avere un sito Mobile o Responsive. I siti mobile-friendly sono realizzati pensando alle esigenze da chi naviga da schermi piccoli come quelli di smartphone e tablet. In breve, hanno queste caratteristiche:

  • non utilizzano software problematici per i dispositivi mobile come Flash
  • i contenuti sono impaginati appositamente per i display più piccoli (o vi si adattano automaticamente). Non è necessario scorrere orizzontalmente o fare lo zoom della pagina per visualizzare testi, immagini, form e altri contenuti.
  • i link sono abbastanza distanti tra loro per evitare click (o meglio tap) accidentali.

I siti non ottimizzati per il mobile si perdono quindi un’importante fetta di traffico. Google ha deciso di premiare ulteriormente i siti mobile e responsive dandogli un posizionamento migliore nei risultati di ricerca. I siti non mobile-friendly saranno penalizzati, è stato Google stesso a dirci:

“Tali pagine non verranno considerate ottimizzate per i dispositivi mobili dalla Ricerca Google e verranno quindi mostrate e posizionate adeguatamente per gli utenti di smartphone”.

Considerando le decisioni prese da Google e che il traffico da mobile è arrivato ormai al 50% (presto supererà quello da desktop), oggi, passare ad una grafica responsive o mobile-friendly è fondamentale.

Gabriele
Nato in Italia 32 anni fa, utilizza il computer da quando ne ha 9. Occupa mansioni di: SEO/SEM/SEA Expert, Security Development, Senior Web Designer, IT & Multimedia Specialist.

0 Commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>