Tecniche SEO per un sito Ecommerce

Tecniche SEO per un sito Ecommerce

In un sito ecommerce, la parte fondamentale del lavoro di indicizzazione si basa sulle pagine dei prodotti e più in specifico sul titolo e sulla loro descrizione.
Dopo una corretta indicizzazione di pagine referenziali e una opportuna scelta delle categorie in cui suddividere il completo inventario degli articoli del negozio, la maggior parte delle pagine presenti sul vostro sito ecommerce sarà composta dalle pagine dei prodotti.

Google penalizza tutte le descrizioni degli articoli brevi e soprattutto copiati da altre fonti, rilegandoli in coda alla lista delle ricerche. È necessario, quindi, che le descrizioni siano originali e spieghino all’utente minuziosamente ogni caratteristica del prodotto, quasi come il cliente si stesse rivolgendo ad un venditore in persona. Le descrizioni non devono dare adito ad ulteriori domande, devono quindi presentare il prodotto in ogni suo aspetto. È sempre bene dare uno sguardo ai portale di e-commerce dei concorrenti, cercando per ogni prodotto di inserire sempre qualche informazione in più. Oltre che dai motori di ricerca, questa comportamento sarà notevolmente apprezzato anche dagli utenti stessi.
La descrizione, strutturata intorno alla parola chiave prescelta, deve essere sempre diversa, anche per prodotti simili che differiscono solo per una piccola caratteristica (un modello di smartphone con Wi-Fi deve presentare una descrizione diversa dal modello che ne è sprovvisto, sebbene tutto il resto sia identico). Inoltre, nel caso di prodotti specifici, è sempre bene non inserire tecnicismi che potrebbero annoiare l’utente e indurlo a cambiare sito. Per la stessa ragione è bene anche evitare parole puntate e inglesismi.
Per invogliare ancor più gli utenti a ritornare sul proprio portale, è bene attivare in ogni scheda prodotto i commenti e le recensioni, molto utili per tenere continuamente aggiornata la descrizione prodotto, grazie al feedback continuo degli stessi clienti. Naturalmente anche questo ulteriore servizio offerto alla clientela aiuta a migliorare l’ottimizzazione.

IMPORTANTE

Ai fini di una migliore ottimizzazione è richiesto anche una corretta indicizzazione delle immagini. La strada migliore per eseguire una corretta indicizzazione delle immagini è quella di dare un nome al file appropriato e specifico per l’oggetto ( Esempio: usare il titolo dell’articolo come nome del file). Il nome dell’immagine non deve contenere spazi, caratteri particolari ed è bene utilizzare il separatore delle lettere con l’underscore “_” e non con il trattino “-” poiché i maggiori motori di ricerca possono sentirlo come un esclusione.

Gabriele
Nato in Italia 32 anni fa, utilizza il computer da quando ne ha 9. Occupa mansioni di: SEO/SEM/SEA Expert, Security Development, Senior Web Designer, IT & Multimedia Specialist.

0 Commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>